Una nuova tecnologia ad ultrasuoni per la rimozione dei peli supeflui alternativa e/o coadiuvante alla depilazione laser è stata testata con dei risultati soddisfacenti pari a circa il 38% di riduzione della peluria dopo i primi trattamenti. Sviluppata da Applisonx Ltd, sviluppatori di soluzioni ad ultrasuoni orientate al mercato estetico, Impressa, questo è il suo nome, può offrire una buona soluzione per la depilazione definitiva o comunque permanente.

 

Punti salienti della nuova procedura

  1. La procedura usa la tecnologia proprietaria IMPRESSA
  2. Tramite una testina ad ultrasioni l’energia acustica viene focalizzata sul bulbo pilifero dove viene convertita in calore che “brucia” la radice del pelo
  3. La temperatura della bulbo pilifero raggiunge rapidamente il livello limite oltre il quale c’è il danneggiamento dello stesso con conseguente difficoltà nella ricrescita

  4.  

  5. Le zone vicine a quella trattata non sono affette dal processo il che equivale ad una grandissima precisione
  6. Può essere usata sia su uomini che su donne
  7. E’ sicura ed efficace
  8. E’ meno dolorosa rispetto la depilazione laser e può essere usata su qualsiasi fototipo
  9. Non ha effetti collaterali e può essere applicata a qualsiasi parte del corpo.

 

Highlights del test

  1. I test sono stati effettuati su una popolazione eterogenea di uomini e donne (36 soggetti)
  2. I partecipanti avevano diverse tipologie di pelle e di pelo
  3. In media c’e’ stata una riduzione del 38% rispetto ad un’aerea di controllo che non e’ stata trattata.

 

Insomma è una tecnologia ancora vergine ma con degli sviluppi che possono rivelarsi sicuramente interessanti.