Home / Articoli / Fattori che influenzano il fastidio durante una depilazione laser (2a parte)







Continuiamo la carrellata dei vari fattori che possono influenzare o meno la gestione del dolore durante i trattamenti di depilazione laser.

 

  • Livello di stress:

L’adrenalina e la tensione possono aumentare il dolore per una pura questione fisiologica. Provate a stare calmi e rilassati durante il trattamento. Alcune persone ci riescono chiacchierando del piu’ e del meno con l’operatore oppure ascoltando della musica.

  • Comodità:

  •  

Cercate di stare comodi. E’ importantissimo. Levatevi cinture, scarpe, svuotatevi le scarpe. Piu’ comodi sarete piu’ riuscirete a rilassarvi (vedi punto precedente). Anche la situazioen ambientale puo’ influire notevolmente. Se avete caldo o freddo comunicatelo al vostro operatore in modo che possa trovare una soluzione per farvi sentire a vostro agio.

  • Potenza del laser:

Piu’ la vostra pelle e’ chiara piu’ potenza sara’ necessaria per “riscaldare” il bulbo pilifero. E piu’ potenza significa piu’ dolore.

 

Effetti sinergici con l’uso di medicinali.
E’ stato dimostrato che alcuni medicinali possano fortemente influenzare il corpo umano e la sua capacita di resistere o meno al dolore. Se siete sotto trattamento farmaceutico informatene il vostro operatore o il medico che vi ha sottoposto alla primavisita in modo che possa tenerne conto.

Ora del giorno:
Alcune persone preferiscono il trattamento la mattina perche’ non sono ancora del tutto sveglie. Altre lo preferiscono la sera perche’ sono piu’ stanchi e meno reattivi. Tenete comunque preente che la mattina un operatore e’ fresco e riposato e questo puo’ comunque avere qualche effetto sulal sua performance professionale oppure anche solo epr quanto rigaurda la soglia di attenzione.

Periodo del mese:
Molte donne trovano che la depilazione laser durante il cliclo o nel periodo premestruale  sia molto piu’ fastidiosa rispetto al rimanente periodo del mese. Se siete donna e siete fortemente influenzata dal vostro ciclo tenetene conto.

L’alimentazione:
La cosa sembra assurda ma alcuene bevande o cibi (per esempio bevande che contengano caffeina, caffe’ o molto zucchero) possono abbassare la soglia del dolore. Cercate di evitarle prima nelal giornata del trattamento. Molte persone trovano giovamento ad effettuare il trattamento subito dopo i pasti quando quindi c’e’ il rilascio di alcune sostanze (le stesse che fanno venire il sonno postprandiale) che mitigano la sensazione del dolore.